Cookie Consent by Privacy Policies
LogoNoleggio barche a vela e catamarani in SiciliaTelefono: +39 3923732446|info@lagunayachting.it
  • Italiano
  • English
  • Loading...
    Isole Eolie2018-12-03T23:52:53+01:00

    Considerate per l’immensa importanza naturalistica, geologica e archeologica a partire dall’anno 2000 le isole Eolie, uniche nel  bacino del mediterraneo sono state inserite nella classifica mondiale dell’Unesco. L’arcipelago prende il nome dal Dio Eolo, dio incontrastato dei venti, ed è formato da sette isole disseminate lungo la costa nord orientale della Sicilia. Vulcano è l’estremità più bassa ed Alicudi e Stromboli le due punte rispettivamente più a ovest e più a est.

    Vulcano, Lipari, Panarea, Salina, Filicudi e Alicudi sono state definite ”le sette perle del Mediterraneo” isole dallo straordinarie fascino e sebbene tutte di origine Vulcanica si differenziano molto tra loro per le caratteristiche naturali, paesaggistiche e della costa.

    LIPARI

    L’isola di Lipari si trova al centro dell’arcipelago delle Eolie, è la più grande, ricca di servizi e meglio attrezzata per il turismo

    A Lipari la via principale è corso Vittorio Emanuele, la via più caratteristica e più popolare è però via Garibaldi, da cui si diramano numerosi  vicoli che la rendono ancor più suggestiva. Essa congiunge il castello con piazza Ugo di Sant’Onofrio, detta Marina Corta, una delle più affascinanti piazze delle isole ricca di bar e ristoranti. Un’altra strada importante è via Francesco Crispi, nota come Marina Lunga, un lungomare che collega il paese di Lipari con la frazione Canneto. Lungo questo tratto di costa si trovano la più grande disponibilità di ormeggi di tutto l’arcipelago.

    Le spiagge sono tantissime Acqua Calda, Porticello, Papesca Vinci, Valle Muria, Pietra Liscia le più conosciute ma se volete trovare un piccolo angolo di paradiso isolato basta cercarlo la scelta è vastissima.

    Importante da vedere è il Castello di Lipari intitolato all’archeologo Luigi Bernabò Brea dove si trova il museo regionale noto per le raccolte preistoriche, paleontologiche, del periodo classico e di vulcanologia  per permettere al visitatore di poter rivivere l’evoluzione delle civiltà che hanno occupato questi meravigliosi territori fino ad oggi.

    PANAREA

    Panarea l’isola più piccola ma non di certo la meno importante

    È considerata l’isola più bella e di conseguenza la  più gettonata  anche dai VIP che trascorrono le loro vacanze tra serate mondane, aperitivi al tramonto  ed escursioni  con gli yacht tra l‘isola di Basiluzzo e gli altri scogli  limitrofi.

    Bellissima anche l’escursione insieme alla guida alpina dai tre sentieri che portano a Punta Corvo, la punta più alta dell’isola 421 mt. s.l.m . Il percorso rivela la Panarea nascosta, per secoli colonia agricola di Lipari coltivata prevalentemente a viti e olivi, oggi scomparsi quasi del tutto. Durante la salita si osservano ordinati terrazzamenti strutture per sfruttare le coltivazioni in verticale, i muri a secco fatti di roccia e il paesaggio stupendo tutt’attorno.

    SALINA

    L’isola di Salina è considerata la più verde

    È formata da due monti : Il Monte Fossa delle Felci 972 s.l.m. composto appunto prevalentemente da  un fittissimo bosco di felci , e il monte Porri 860mt s.l.m. importantissimo per la popolazione dei Falchi della Regina. Consigliato un percorso a piedi o per i più pigri noleggiando uno scooter per la visita del Santuario della Madonna del Terzito nella frazione di Valdichiesa . A  Santa Marina è possibile ammirare l’importantissima chiesa settecentesca dai suoi caratteristici campanili. D’obbligo da percorrere la via centrale del paese , ricca di negozietti di alimentari e botique che lanciano la moda tipica vacanziera eoliana . Sempre nella strada da visitare anche il museo del vino. A circa 2 Km, si raggiunge la frazione di Lingua, con il lago di acqua salmastra dal quale in tempi passati si ricavava il sale e dal quale prende il nome l’isola.

    A pochi passi dal laghetto troviamo il Museo Civico e il Museo Archeologico dell’Isola. Malfa è il comune centrale dell’isola. E’ anche il più popolato ed è qui che sorgono i più grandi hotel dell’Isola.Da non perdere: la spiaggia di Punta Scario, il piccolo porticciolo dei pescatori di “Scalo Galera” e la bellissima baia di Pollara nota per le scene del film di Massimo Troisi “Il Postino”.Pollara è un piccolo paesino che erge nella fossa vulcanica di mezzo cratere. Dell’altra metà è possibile ammirane solo un piccolo neck che affiora dal mare, il cosiddetto “Faraglione”. Nelle vicinanze vi è “il Castello”, un piccolo forte costruito durante la prima guerra mondiale.Capo Faro, situata tra Malfa e Santa Marina, è una piccola frazione caratterizzata da un’alta scogliera a strapiombo sul mare e sormontata da un faro. Qui vi troverete immersi nelle coltivazioni di Malvasia. Tutta le eolie , ma in particolare Salina sono ricche di piante di capperi e coltivazioni di uva da cui si ottiene La malvasia .

    STROMBOLI

    Vulcano in piena attività, meta di molti geologi, ricercatori e appassionati che la rendono una delle mete più suggestive dell’arcipelago

    A  Stromboli le strade non sono illuminate ed è premura del comune di Lipari (di cui fa parte) lasciare le cose esattamente come stanno. A illuminare l’isola, infatti, ci pensano le stelle e il vulcano. Vulcano, che oltre a essere uno dei più visitati, è anche uno dei più monitorati al mondo, specie dopo le ultime eruzioni (successive al 2002) che hanno cambiato la configurazione dei diversi crateri. Prima erano tre, mentre adesso ce n’è uno con più bocche in continuo divenire. Inutile dirlo anche in quest’isola sono moltissime le spiagge composte da granelli di sabbia vulcanica nera finissima.

    Tornando alle escursioni, per ovvie ragioni di sicurezza ci si muove solo su prenotazione e alla presenza di guide vulcanologiche. Solo con la barca si  può osservare la “Sciara del Fuoco”, pendio di cenere, lapilli e lava incandescente che dallo Stromboli scende fino a mare. Molto bello anche il villaggio di Ginostra. Raggiungibile via mare, ci si muove solo con i muli e da qualche tempo con i carrelli elettrici.

    VULCANO

    L’isola è bellissima da visitare, sia via terra che dal mare

    Il Vulcano ancora attivo che si erge di 391 metri sul livello del mare, proprio per la sua attività caratterizzata da fumarole e fuoriuscite di zolfo si sono generate delle piscine naturali di fanghi termali, una delle principali attrattive dell’Isola fin dai tempi antichi. Nello specchio di mare antistante è obbligatorio il bagno nelle sue acque calde, così definite perché riscaldate da ebollizioni sottomarine dovute alla fuoriuscita di gas caldi dai fondali.

    La visita alla Spiaggia delle Sabbie Nere caratteristica per la sabbia scura e finissima e per il magnifico tramonto su Filicudi.  La spiaggia di Gelso, molto riservata e perché più difficile da raggiungere. Infine, non dovete perdere per nessun motivo la scalata al cratere, un’esperienza unica, in mezzo alle emissioni solforose, fino in cima, da dove si gode una spettacolare vista su tutte le altre isole dell’arcipelago eoliano.

    ALICUDI E FILICUDI

    Sono le isole più lontane e anche per questo considerate le più selvagge

    Sono composte da paesini di ridottissime dimensioni in cui magari non trovi centri commerciali e discoteche a due piani bensì spazi incontaminati dove il silenzio sovrasta e anche d’estate quando i turisti approdano  è anche difficile sentire chiasso o brusio. Alicudi è l’isola più isola che c’è: due negozi di alimentari; un ufficio postale; un albergo; una chiesa, uno sparuto numero di case e circa 100 abitanti. Un po’ più grande e con qualche servizio in più Filicudi che ospita anche una sezione di grande interesse del Museo Archeologico Eoliano.

    D’estate, naturalmente, queste isole attraggono un discreto numero di visitatori; negli altri periodi dell’anno le cose cambiano notevolmente. Eppure, sono in molti a ritenere che, a parte l’inverno, siano l’autunno e la primavera, e non l’estate, le stagioni migliori per cogliere a pieno l’essenza di territori così ricchi di fascino dove ci si abitua a vivere davvero con poco.

    PRENOTA SUBITO LA TUA PROSSIMA VACANZA

    I NOSTRI CONTATTI

    Se hai delle domande sul nostro processo di noleggio, desideri ricevere un preventivo o semplicemente vorresti venirci a trovare in banchina, contattaci e ti risponderemo rapidamente.

    Siamo a tua disposizione tutti i giorni nei seguenti orari:

    Lun-Sab: 9:00 – 19:00

    info@lagunayachting.it
    +39 392 3732446
    MARINA VILLA IGIEA
    Piazza Acquasanta, 17, 90142 Palermo (PA)

    CONTATTACI SUBITO

    (obbligatorio)

    (facoltativo)

    (obbligatorio)

    (facoltativo)

    (obbligatorio)