Cookie Consent by Privacy Policies
LogoNoleggio barche a vela e catamarani in SiciliaTelefono: +39 3923732446|info@lagunayachting.it
  • Italiano
  • English
  • Loading...
    Costa Trapanese2018-12-04T00:15:48+01:00

    SAN VITO LO CAPO E LA RISERVA NATURALE DELLO ZINGARO

    Soprannominata “i Caraibi siciliani”, la splendida spiaggia di San Vito Lo Capo si trova su una baia tra spettacolari montagne che sembrano sorgere dallo stesso mare

    È infatti una meta assai popolare tra gli alpinisti locali e gli escursionisti. San Vito Lo Capo è un tesoro e, al contempo, un omaggio al Mediterraneo: sabbia bianca, acque smeraldine e una vista incredibile sulla circostante Riserva Naturale dello Zingaro. Modellata dalla natura nel corso dei secoli, la Riserva dello Zingaro è stata la prima area protetta della Sicilia, creata nel 1981.

    Si tratta di un vero e proprio paradiso naturalistico grazie alla grande varietà di flora e fauna che caratterizzano i suoi 1.600 ettari.
    Il paesino di mare che si affaccia sulla spiaggia sarà in grado di offrirvi tutti i comfort e i servizi che una località turistica di mare ha da offrire! Bar, gelaterie, ristorantini di pesce e specialità locali.

    TRAPANI

    Spiagge per tutti i gusti nel capoluogo della provincia, una città ben nota in tutto il mondo per le caratteristiche “Saline”, visibili e visitabili sia nel “museo del sale” che nella Riserva delle Saline di Trapani e Paceco

    Si comincia dalla spiaggia denominata “Torre di Ligny”, nome derivante dalla torre che si erge alle spalle del lungomare e che rappresentava una fortezza contro i pirati nordafricani. Qui il mare è subito profondo e non vi è sabbia, ma scogliere facilmente accessibili sui quali ci si può comodamente distendere.
    Proseguendo lungo la costa, la spiaggia delle Mura di Tramontana è quella più vicina al centro storico, cui si accede da Porta Ossuna.
    La Spiaggia sulla Litoranea si trova proprio sotto la strada costiera con un marciapiede in cui gli abitanti di Trapani sono soliti fare jogging.

    Anche qui le acque sono piuttosto basse e digradano poco a poco, e la vicinanza con bar, ristoranti e strutture varie la rende una delle preferite dai turisti.
    La spiaggia di San Giuliano è la più lunga di Trapani, si estende per 2 km con acqua limpidissima e sabbia che qui assume un colore bruno-dorato.
    Seguono altri 15 km di lidi e baie, come quella di Pizzolungo, Bonagia e Valderice, prima di arrivare alla Baia di Cornino, in prossimità della Riserva Naturale Monte Cofano, 500 ettari di natura incontaminata ed ecosistemi mediterranei.

    CASTELLAMMARE DEL GOLFO

    Castellammare del Golfo è il centro del golfo omonimo delimitato da Capo San Vito ad Ovest e Capo Rama ad Est, e rappresenta uno dei più importanti centri turistici della Sicilia

    Nato come emporio segestano, porto della vicina colonia di Segesta, divenne con gli arabi una importante roccaforte, con il nome di Al Madarig, gli “scalini”. In epoca normanna venne ulteriormente fortificata e fu costruito il “Castello a Mare”, da cui il nome attuale.
    Una delle più lunghe coste della Sicilia, si presenta piuttosto frastagliata, passando da tratti uniformi e sabbiosi a scogliere e strapiombi con fondali affascinanti.
    Penisole e promontori creano baie e spiaggette, insenature e piccole calette, come Cala Bianca e Cala Rossa, per una varietà della costa che soddisfa davvero ogni esigenza e ogni richiesta.
    La Playa, una delle più estese, è la spiaggia di sabbia per eccellenza a Castellammare del Golfo, dal colore dorato e con tantissimo spazio libero, di fianco a lidi attrezzati per chi cerca la comodità di lettino e ombrellone.

    Ciottoli e ghiaia si alternano tra le varie Petrolo, Marina Grande e Guidaloca, fino a toccare la Scopello dei Faraglioni.
    Eccellente anche per la qualità di servizi al turista: infatti nelle stesse spiagge è possibile trovare qua e là chioschetti e piccoli locali o lidi per mangiare un boccone o bere una bibita fresca, oltre che noleggiare canoe, pedalò, surf e anche piccole barche a vela.
    Di sera, gli stessi diventano teatro della più sfrenata movida castellammarese, con musica e discoteca in spiaggia fino alle prime ore dell’alba.

    SCOPELLO E LA RISERVA NATURALE DELLO ZINGARO

    La bellezza aspra della Riserva dello Zingaro è un po’ la sintesi della bellezza della Sicilia

    Niente mezze misure, niente compromessi: tutto o niente. La Sicilia non ama smorzare i suoi spigoli, ma si concede in tutta la sua essenza, come una mamma premurosa segnata dall’età e dagli sforzi di crescere chi si è riparata sotto il suo grembo.
    Ed un po’ è così lo Zingaro, sentieri che si inerpicano selvaggi su manti incontaminati di macchia mediterranea, dirupi e strapiombi improvvisi che si affacciano su un mare dal blu più intenso che mai; un ambiente assolutamente integro e incontaminato, una costa rocciosa che riserva piccoli angoli di paradiso, tra le tantissime calette e grotte scavate nelle falesie che decorano di bianco l’immenso blu del mare.
    Mare i cui fondali accolgono specie tra le più variopinte e particolari, con alghe rosse, anemoni, pesci che neppure nel più profondo Mar dei Sargassi!
    Complemento fondamentale di questa bellezza dal sapore salmastro sono gli uccelli, come un coro di sottofondo alla sinfonia delle onde: il Falco Pellegrino, il Nibbio Reale, rapaci anche in via d’estinzione che si dilettano in voli e “traiettorie impercettibili, codici di geometria esistenziale”, avrebbe detto il Maestro Battiato.

    Il tutto sotto gli “occhi” delle onnipresenti palme nane, regine di questo ambiente mediterraneo, oasi privilegiata di biodiversità.
    Scopello è una gemma per coloro che decidono di visitare la Riserva, a cui è indissolubilmente legata anche nella memoria e nell’immaginario dei turisti.
    In tutta Europa e nel mondo ne celebrano la bellezza, con coste rocciose che aprono alle proprie spalle un museo di tradizioni e storia tipicamente mediterranee.
    Scopello è infatti legato alla vecchia tonnara e alle botteghe artigianali che ancora oggi producono ceramiche, anche se chi dice Scopello, dice “Faraglioni”, veri e propri “Obelischi di roccia”, modellati nei secoli dal mare e dal vento, i cui fondali nascondono una impressionante ricchezza di vita e una serie do tonalità che mutano in base alla prospettiva e alla luce, dal blu cobalto al violetto, dal rosa all’azzurro cielo.

    MARSALA

    Marsala, la città dello sbarco dei “Mille di Garibaldi”; Marsala, città del vino; Marsala, l’antica città punica di Lilibeo

    Insomma, in un modo o nell’altro, è quasi impossibile non avere memoria di questa città, dalle molteplici sfaccettature e dalla importanza cruciale sia nel trapanese che nella Sicilia intera.
    Le spiagge di Marsala sono una sorta di “balcone” naturale sulle isole Egadi, di cui sono visibili i profili, con tramonti che si stagliano all’orizzonte colorandone i contorni di un rosso accesso, adombrando tutto il resto e stendendo un sipario buio su di un mare che profuma di storia.
    Il lungomare cittadino ospita spesso regate di vela e manifestazione nautiche, anche semplicemente spettacoli di kite surf: gli amanti di questi sport si riuniscono infatti spesso in questi luoghi che offrono un territorio ideale per le loro attività.
    Chi ama gli scogli invece, potrà trovare pane per i suoi denti spostandosi in direzione di Capo Boeo, sull’omonimo lungomare.

    Caratteristica peculiare del territorio di Marsala è la presenza, come accennato, del piccolo arcipelago dello Stagnone, che tra le altre comprende l’isola di Mozia o San Pantaleo.
    Si tratta di una delle più antiche fondazioni fenicio-puniche della Sicilia, risalente all’VIII sec. prima di Cristo.
    L’isola si raggiunge attraverso delle piccole imbarcazioni che partono da un molo ad intervalli regolari e giungono sulle sponde di Mozia in pochi minuti. Nei periodi di bassa marea è possibile ancora vedere l’antica strada fenicia che collegava l’isola alle coste di Lilibeo.
    Nei mesi tra Febbraio e Marzo è possibile assistere alla fioritura di Mozia, un vero e proprio orto botanico che, in questi mesi specialmente, di tinge di colori variopinti e si arricchisce di odori inebrianti.

    PRENOTA SUBITO LA TUA PROSSIMA VACANZA

    I NOSTRI CONTATTI

    Se hai delle domande sul nostro processo di noleggio, desideri ricevere un preventivo o semplicemente vorresti venirci a trovare in banchina, contattaci e ti risponderemo rapidamente.

    Siamo a tua disposizione tutti i giorni nei seguenti orari:

    Lun-Sab: 9:00 – 19:00

    info@lagunayachting.it
    +39 392 3732446
    MARINA VILLA IGIEA
    Piazza Acquasanta, 17, 90142 Palermo (PA)

    CONTATTACI SUBITO

    (obbligatorio)

    (facoltativo)

    (obbligatorio)

    (facoltativo)

    (obbligatorio)